Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti

Gruppo India

MAGIS Gruppo India

L’India aprì gli occhi e il cuore di padre Mario Pesce. Era il 1980 quando padre Pesce, scomparso nel 2006 all’età di 89 anni, coinvolse un gruppo di ragazzi dell’Istituto Massimo di Roma, nel quale insegnava, in un viaggio nelle Missioni dell’India, che da tempo sosteneva. Doveva essere una visita di solidarietà ed invece si è rivelata un’esperienza che, all’età di 63 anni, ha cambiato la sua vita e quella dei molti che lo hanno incontrato.
Tre cose lo colpirono: l’eroismo dei missionari, i bambini e i lebbrosi. L’incontro diretto con la povertà negli slums di Bombay, con i lebbrosi di Talasari, con i tribali “intoccabili” dei villaggi del Gujarat, con le suore ed i padri missionari e soprattutto con le centinaia di bambini privi di tutto (ma non del sorriso e della voglia di vivere) ha fatto tornare in Italia padre Mario con il desiderio, se non la necessità, di impegnarsi in modo nuovo.

È nato così il Gruppo India, tra le prime associazioni in Italia a lanciare l’“adozione – borsa di studio” a distanza con la quale Padre Pesce ha proposto a persone, famiglie, parrocchie, gruppi di impegnarsi con una piccola somma mensile capace da un lato di assicurare il cibo, i vestiti, l’alloggio e la frequenza scolastica a gruppi di bambini, dall’altro di aprire il proprio cuore, allargare la propria famiglia a fratelli e sorelle lontani.