Gesuiti
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Notizie MAGIS sostiene l’appello dei gesuiti per la pace
,

MAGIS sostiene l’appello dei gesuiti per la pace

La Fondazione MAGIS aderisce alla dichiarazione dello Xavier Network in sostegno all’appello lanciato dai gesuiti per l’immediato cessate il fuoco a Gaza.

Lo Xavier Network chiede il cessate il fuoco e l’assistenza umanitaria a Gaza

Lo Xavier Network sostiene con forza l’appello lanciato dalla Compagnia di Gesù il 29 marzo, in cui si condanna la violenza in corso a Gaza e in altri territori di Israele/Palestina, riversandosi nei Paesi circostanti del Medio Oriente. Facciamo eco alle sue parole: “Non possiamo tacere”.

Come organizzazioni gesuite impegnate a rispondere alle crisi umanitarie in tutto il mondo, esprimiamo anche il nostro sconcerto per l’uccisione di 7 operatori umanitari che stavano consegnando aiuti alimentari essenziali il 2 aprile. Stando a quanto riportato, dallo scorso ottobre a Gaza sono stati uccisi 196 operatori umanitari. Questo è l’ultimo orribile evento di una guerra in cui decine di migliaia di civili, molti dei quali bambini, continuano a essere le principali vittime.

Ci uniamo all’appello dei gesuiti per “un immediato cessate il fuoco, per il rilascio di tutti gli ostaggi del 7 ottobre, per un negoziato e per l’inizio di un processo che porti alla liberazione, alla libertà e alla giustizia per tutti in Medio Oriente, l’unica strada per la vera pace”.

Lo Xavier Network riunisce le opere missionarie e le organizzazioni non governative dei gesuiti di Europa, Nord America e Australia. Risponde ai bisogni delle vittime dei conflitti, molte delle quali sono civili, in molte parti del mondo, compresi Siria e Libano. Per questo motivo, è profondamente turbato dall’attuale conflitto in Medio Oriente, così come deplora la violenza inflitta alle vittime innocenti di altri conflitti, come quelli in Sudan, Sud Sudan, Myanmar, Haiti, Ucraina e molti altri luoghi.

I membri dello Xavier Network chiedono:

– un cessate il fuoco immediato a Gaza

– l’apertura di un corridoio umanitario che consenta l’invio immediato di aiuti a Gaza con la garanzia di un passaggio sicuro per tutti gli operatori umanitari

– il rispetto del diritto umanitario internazionale e delle Convenzioni di Ginevra che regolano l’uso legale della forza nei conflitti armati

– il rilascio incondizionato di tutti gli ostaggi rapiti il 7 ottobre 2023

– la fine di tutte le vendite di armi che alimentano il conflitto

– la ripresa dei negoziati per un accordo politico che garantisca il diritto all’autodeterminazione, alla sicurezza e alla libertà dei due popoli.

Nel suo messaggio pasquale del 31 marzo, Papa Francesco ha lanciato un appello per il cessate il fuoco: ” Non permettiamo che le ostilità in atto continuino ad avere gravi ripercussioni sulla popolazione civile, ormai stremata, e soprattutto sui bambini. […] La guerra è sempre un’assurdità, la guerra è sempre una sconfitta! “.

5 aprile 2024

Vai alla fonte

Nota per i giornalisti:

Lo Xavier Network riunisce le opere missionarie e le organizzazioni non governative dei gesuiti di Europa, Nord America e Australia. Sostiene la solidarietà internazionale e la missione universale della Compagnia di Gesù, come dichiarato nella Congregazione Generale 36: “La nostra visione è quella di porre la fede, la giustizia e la solidarietà con i poveri e gli esclusi come elementi centrali della missione di riconciliazione.” (D1, paragrafo 3)

I membri dello Xavier Network sono:

· ALBOAN, Spagna

· Canadian Jesuits International, Canada

· Entreculturas, Spagna

· Fundação Gonçalo da Silveira, Portogallo

· Irish Jesuits International, Irlanda

· Jesuit Mission, Australia

· Jesuit Missions, Regno Unito

· Menschen für Andere-jesuitenweltweit, Austria

· Jesuitenmission, Germania

· MAGIS Italy (Fondazione MAGIS), Italia

· Magis Americas, Stati Uniti

· Œuvre des Missions Catholiques Françaises d’Asie et d’Afrique, Francia

· Stiftung Jesuiten weltweit, Svizzera

Tags

Condividi