Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Pace Una radio per sensibilizzare al dialogo interreligioso
Burkina Faso,

Una radio per sensibilizzare al dialogo interreligioso

L’ennesimo attentato, il 26 maggio scorso, contro una chiesa e i suoi fedeli a Toulfé, nel nord del Burkina Faso, riporta prepotentemente all’attenzione la difficile situazione che il Paese africano vive da qualche anno. Il numero di attacchi jihadisti è aumentato in modo esponenziale dal 2015 ad oggi: da 3 nel 2015 a 12 nel 2016, 29 nel 2017 e 137 nel 2018 (dati del Centro di studi strategici dell’Africa).  Solo nell’ultimo mese sono stati quattro gli attacchi ai cristiani.

Nella diocesi di Ouahigouya, teatro dell’ultima strage di fedeli, è attiva radio «Notre Dame du Sahel», che dal 1997, anno della sua creazione, vuole essere strumento di informazione e di formazione per la popolazione sui temi della pace, della fede, del dialogo interreligioso, dei diritti dell’uomo, dell’ambiente. Uno strumento strategico in un Paese dove il tasso di analfabetismo è altissimo e dove la comunicazione orale appare perciò il modo più diretto ed efficace per raggiungere tutta la popolazione, in particolar modo quella che vive nelle campagne.

«Noi lavoriamo molto per favorire il dialogo interreligioso – racconta p. Victor Ouedraogo, responsabile del Centro di comunicazione diocesano – perché viviamo con i musulmani che sono circa l’80% della popolazione, mentre i cattolici sono solo l’8%. Lavoriamo anche per il risveglio delle coscienze dei cittadini, la cultura della democrazia, la promozione e il rispetto dei diritti umani, in particolare per le donne e i bambini, spesso vittime di numerosi abusi».

Attualmente lavorano nella radio 15 persone: si tratta di musulmani, cristiani (cattolici e protestanti), seguaci di religioni tradizionali africani.

In questo momento sembra perciò ancora più urgente sostenere l’impegno della diocesi, che punta a «una comunicazione integrata che utilizzi tutti i possibili canali di comunicazione per l’evangelizzazione e le campagne di sensibilizzazione. La nostra ambizione – afferma p. Victor Ouedrago – è arrivare a un vero centro multimediale capace di accogliere le persone per varie formazioni».

Per contribuire al progetto, la causale è: “Burkina Faso. Far crescere radio «Notre Dame du Sahel”

Condividi

Progetti correlati