Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Educazione Al via il III anno del progetto di formazione per i docenti
Albania,

Al via il III anno del progetto di formazione per i docenti

Da due anni il MAGIS è impegnato nel progetto “Formazione dei docenti delle scuole superiori albanesi in una prospettiva europea” co-finanziato dal Ministero degli Affari Esteri.
Il progetto è attualmente entrato nel suo terzo (ed ultimo) anno di implementazione. Obiettivo principale è contribuire al miglioramento della qualità dell’istruzione albanese a livello di scuola secondaria di 2° grado attraverso un aggiornamento in campo didattico – pedagogico rivolto ai docenti delle scuole superiori di tutta l’Albania.

Dopo aver accolto i docenti del nord (I anno) e del centro Albania (II anno), quest’anno il focus è rivolto ai provveditorati del sud del Paese: 47 docenti provenienti dalle scuole di Valona hanno già preso parte ai corsi lo scorso 11 ottobre. Parteciperanno ai prossimi corsi i docenti di Pogradec, Korcë, Berat, Fier e Lishnjë. La formazione dei docenti sarà curata dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi Roma Tre, che ha costituito un team di formatori italiani cui si affiancano due docenti albanesi.

Durante le due passate annualità di progetto, il ginnasio “Pjetër Meshkalla” di Scutari – ove vengono svolti i corsi – ha accolto in tutto 769 docenti provenienti da 78 scuole del centro-nord dell’Albania. Oltre all’aggiornamento rivolto ai docenti, il progetto si pone come obiettivo quello di realizzare 60 incontri di sensibilizzazione nelle scuole sugli effetti delle droghe e dell’alcool, avvalendosi della collaborazione della Komuniteti Emanuel di Tirana.

Ad oggi, gli incontri in classe hanno visto la partecipazione di 1.871 studenti delle scuole superiori, ma l’attività svolta ha potenzialmente raggiunto indirettamente quasi 26.000 studenti (tramite distribuzione di depliants, manifesti e banchetti informativi).

Il progetto si concluderà nell’aprile del 2014.

Condividi