Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Educazione Lascito solidale, una scelta d’amore
Italia,

Lascito solidale, una scelta d’amore

Il MAGIS offre la possibilità di donare una parte di sé al futuro, anche dopo la morte, attraverso un lascito testamentario. Un lascito a favore del MAGIS è un investimento in solidarietà. Significa dare la possibilità a un progetto di crescere e di svilupparsi grazie ai fondi garantiti dal proprio patrimonio. È un modo per continuare a far vivere i propri valori, attraverso un gesto semplice e non vincolante: un lascito testamentario, infatti, sia esso olografo (scritto, datato e sottoscritto di propria mano), o per atto notarile, può essere modificato in qualsiasi momento e in ogni sua parte.

Lasciti testamentari al MAGIS

Destinare un lascito alla Fondazione MAGIS significa sostenere le azioni e i progetti dei Gesuiti missionari nel mondo, in particolare nelle aree svantaggiate, a favore dei gruppi più vulnerabili. La Fondazione MAGIS, da oltre 30 anni, sostiene la missione dei gesuiti nel mondo per la promozione della giustizia e la trasformazione delle culture, aiutando le comunità locali a diventare attori di cambiamento sociale per uno sviluppo umano integrale e sostenibile, in Africa, Asia, America Centrale e Meridionale, in Europa Orientale e nel Medio Oriente.

Contattaci per saperne di più. Tutte le informazioni o i chiarimenti in materia di lasciti o donazioni rimarranno strettamente riservati.

Scarica la brochure pdf

Fare testamento: cosa è bene sapere

Ogni persona che sia nel pieno possesso delle proprie capacità fisiche e mentali può disporre delle proprie sostanze con un testamento olografo (scritto tutto di pugno dal testatore, completo di data e firma) oppure con testamento ricevuto da un notaio.

Si tenga presente che ogni disposizione testamentaria può essere sempre successivamente annullata, modificata o integrata.

È possibile fare un testamento all’interno del quale attribuire alla Fondazione MAGIS un legato, saranno gli eredi o l’esecutore testamentario (se nominato nel testamento) ad eseguire le volontà del testatore. Se il testamento dovesse contenere solo un legato testamentario a favore della Fondazione MAGIS, in questo caso la successione sarà regolata dal testamento solo per i beni indicati nello stesso, mentre tutti gli altri beni non specificati nell’atto saranno devoluti secondo la successione legittima.

Il legato può essere costituito da una somma di denaro o da beni mobili o immobili. I beni immobili (appartamenti, terreni, ecc.) o mobili che la Fondazione MAGIS riceve tramite testamento, vengono venduti al miglior prezzo realizzabile e il ricavato viene devoluto per sostenere l’azione missionaria dei gesuiti nel mondo attraverso azioni e progetti di sviluppo nei paesi più poveri.

È possibile nominare la Fondazione MAGIS erede universale o insieme ad altri eredi nel proprio testamento; se non viene indicato chiaramente cosa viene lasciato a ogni erede o legatario nominato nell’atto, il patrimonio verrà ripartito in parti uguali tra gli eredi. In ogni caso occorre tenere presente che la legge riserva una quota di eredità al coniuge, ai figli legittimi, ai figli naturali e agli ascendenti legittimi; pertanto la disposizione testamentaria che viola tale disposizione potrebbe essere impugnata dagli aventi diritto e quindi conseguentemente ridotta nella misura prevista dalla legge.

È possibile indicare nel testamento a quale ambito destinare preferibilmente il proprio lascito, specificando, ad esempio, per la costruzione di ambulatorio, di un ospedale o di una scuola, per progetti per l’infanzia, per la scolarizzazione, ecc. La Fondazione MAGIS curerà la preparazione di un progetto il più possibile attinente alle volontà del testatore, compatibilmente con le possibilità di intervento e le urgenze in terra di missione.

Come indicare il beneficiario nel testamento: Fondazione MAGIS – Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo – con sede in Roma, Via degli Astalli 16.

Tutte le disposizioni testamentarie, mobiliari ed immobiliari, a favore della Fondazione MAGIS non sono gravate da alcuna imposta, né dalla tassa di successione, né da imposta ipotecaria e catastale.

Tags Documento

Condividi