Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Educazione Si torna in classe con “Educare è Condurre Lontano”
Italia,

Si torna in classe con “Educare è Condurre Lontano”

I bambini, si sa, lavorano di fantasia. E l’immaginazione può condurli lontano. Fino in Senegal. Provate a chiedere agli alunni dell’Istituto Comprensivo “Da Vinci – Carducci” di Palermo, coinvolti anche quest’anno in un progetto di Educazione allo Sviluppo relativo alla campagna “Educare è Condurre Lontano”.

I bambini, si sa, lavorano di fantasia. E l’immaginazione può condurli lontano. Fino in Senegal. Provate a chiedere agli alunni dell’Istituto Comprensivo “Da Vinci – Carducci” di Palermo, coinvolti anche quest’anno in un progetto di Educazione allo Sviluppo relativo alla campagna “Educare è Condurre Lontano”. 

Le porte della scuola si sono riaperte per accogliere la nostra Lea Lombardo, presa d’assalto dalla curiosità ed entusiasmo di centinaia di studenti di V elementare e I media.

Dopo diversi incontri formativi gli alunni si sono cimentati nella produzione di elaborati di vario genere (disegni, poesie – guarda le foto e il video) e l’organizzazione di eventi di raccolta fondi. «Sono convinta – racconta Lea – che i ragazzi e le ragazze hanno preso coscienza che ognuno di loro può fare qualcosa per migliorare la società, educare alla solidarietà, sensibilizzare gli altri sull’importanza dell’educazione nel mondo».

A leggere la poesia di Carlotta sembra proprio così:

Educare è condurre lontano.
Educare è portare pace dove non c’è.
Educare è dare un futuro a chi non ce l’ha.
È bello aiutare chi non ha niente,
dare dei valori a chi non lo ha.
Ed è ancora più bello sostenere
Chi è meno fortunato di noi.
Carlotta Monastero – I media sez. I

«Senza l’impegno del Dirigente scolastico, la professoressa Milazzo, e di tutti gli altri docenti – aggiunge Lea Lombardo – non ce l’avremmo fatta».

Se gli insegnanti sono stati formidabili, i bambini si sono rivelati eccezionali. Leggere per credere.

Dona un sorriso,
Apri il tuo cuore e dona amore,
falli sognare
per un futuro migliore,
falli gioire
per dimenticare,
porgi una mano
per farli studiare.
La vita è un diritto:
non la sprecare!
Miriana Sottile I media sez. B

Diversi sono i colori della pelle degli uomini
Come diversi sono i colori della natura;
solo così c’è armonia.
Diverse sono le dita della mano,
ma solo insieme riescono a lavorare.
Anche noi uomini siamo diversi,
ma solo insieme riusciremo a migliorare il mondo.
Valentina Miceli I media sez. I

Ho scoperto una parola,
che non parla, dona e vola
ai giovani del Senegal,
una spruzzata di felicità,
la parola è questa qua:
viva viva la Solidarietà,
che fa rima con bontà
e ci unisce a quei fratelli,
abbracciando tutto il mondo
in un grande girotondo.
Gli alunni della I media sez. B

Leggi anche la testimonianza degli alunni della V C e della V D 

Guarda qui sotto il video dell’iniziativa 

Condividi