Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Pace Per un futuro di pace
Sud Sudan,

Per un futuro di pace

Il 15 gennaio, presso la Comunità di Sant’Egidio a Roma, è stato firmato il documento con il quale il governo e l’Alleanza dei movimenti di opposizione del Sud Sudan (Ssoma) hanno espresso il loro impegno alla cessazione delle ostilità. L’augurio è che sia un altro passo verso la pace, diritto e dono prezioso per un paese dilaniato da una guerra iniziata nel dicembre del 2013 che ha registrato migliaia di rapimenti di civili, raid armati, carestia, esecuzioni extragiudiziali. In tutto questo contesto, il MAGIS non ha mai cessato i suoi aiuti. In particolare stiamo sostenendo le attività che si realizzano presso il Centro di formazione professionale Peter Claver nella Parrocchia di Santa Teresa a Rumbek. Il Centro, gestito dai gesuiti, continua ad essere uno dei pochi punti di riferimento e di sicurezza in questo Paese. Il suo obiettivo è quello di rafforzare la resilienza nei giovani in un contesto di violenza e insicurezza e offrire loro una formazione professionale che gli permetta di assumere una posizione e un ruolo in una società distrutta e ricostruirla insieme agli altri giovani del Sud Sudan.

La Parrocchia mette a disposizione le sue strutture per attività ricreative e ludiche, continua l’accompagnamento pastorale, la formazione professionale e promuove iniziative per il dialogo, la pace e la giustizia sociale. Grazie al sostegno dei donatori, durante tutto il 2019, la Parrocchia, oltre a offrire cibo, è riuscita ad implementare un programma specifico di formazione per i leader dei vari gruppi e associazioni (circa 250 parrocchiani adulti, per lo più giovani), i quali sono stati coinvolti nell’organizzazione di vari eventi in favore della pace e della giustizia. Il progetto mira a sostenere la formazione spirituale e la costruzione di una comunità di fede, promuovere la pace, costruire capacità di leadership per aiutare a seminare semi di trasformazione sociale.

Grazie alle donazioni, inoltre, sono stati acquistati 20 nuovi computer per il Centro Peter Claver. In questo modo sarà possibile offrire agli studenti una formazione informatica più adeguata e al passo con i tempi.

Attraverso le attività realizzate dalla parrocchia, le persone delle comunità, bambini, giovani e adulti, potranno non solo ritrovare un luogo in cui sentirsi sereni e sicuri, ma ridurre drasticamente il rischio, specialmente per i giovani, di essere reclutati all’interno dei gruppi armati.

Continua a sostenere il progetto per accompagnare i giovani di Rumbek in un contesto così drammatico e pericoloso.  Insieme si può ricostruire un futuro di pace!

Condividi

Progetti correlati

Educazione a Maban

Educazione a Maban

Sud Sudan — La realtà sociale non è semplice: il sistema educativo presenta molteplici problemi. La mancanza di insegnanti dovuta alla profonda differenza tra lo stipendio di un insegnante che è di 270… Continua a leggere
Per un futuro di pace

Per un futuro di pace

Sud Sudan — La parrocchia Santa Teresa a Rumbek (Sudan del Sud), gestita dai gesuiti, è un punto di riferimento per molte persone traumatizzate da decenni di guerra e tuttora in situazione di… Continua a leggere