Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Cultura Tiff, il cinema che fa riflettere su Dio
Panama,

Tiff, il cinema che fa riflettere su Dio

Il cinema come strumento per parlare di spiritualità. Per cercare il senso religioso in tutte le cose. È questo il senso di «The Inigo Film Festival» (Tiff), rassegna cinematografica che si tiene in occasione delle Giornate mondiali della Gioventù (Gmg) e che quest’anno avrà il sostegno della Fondazione Magis.

Tiff nasce nel 2005 in occasione della Giornata mondiale della gioventù di Colonia (Germania). L’idea è venuta al gesuita tedesco Christof Wolf. «Il cinema può essere uno strumento utile per cercare Dio? – si è chiesto -. Credo di sì. Il grande schermo può essere un mezzo per far riflettere credenti e non credenti, sul senso di Dio e su come la fede possa arricchire il mondo moderno».

Il gesuita lancia così «The Inigo Film Festival» rivolgendosi ai registi con meno di 35 anni, chiedendo loro di presentare un cortometraggio (max 20 minuti) sul tema «La città di Dio». Dopo la prima edizione, nella quale sono stati presentati una quarantina di film, il festival prende piede e diventa un appuntamento fisso delle Giornate mondiali della Gioventù. La prossima edizione si terrà a Panama in occasione appunto della Gmg che si svolgerà lì dal 22 al 25 gennaio.

«La formula – spiega il neodirettore di Tiff Emilio Zanetti, gesuita, responsabile della casa di produzione dei gesuiti a Taiwan – è sempre la stessa e non è cambiata negli anni. Potranno partecipare credenti e non credenti, l’importante è il taglio spirituale del cortometraggio. Sebbene manchino ancora diversi mesi all’appuntamento ci sono già pervenute 15 pellicole. Penso che ne arriveranno molte altre. Questo è il segno del successo dell’iniziativa che quest’anno è possibile anche grazie al sostegno del Magis. Un appoggio molto importante per noi».

Condividi