Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Educazione Il Centro Ecologia e Giustizia riduce l’uso della plastica
Sri Lanka,

Il Centro Ecologia e Giustizia riduce l’uso della plastica

Il Centro Loyola Ecologia e Giustizia (LCEJ), nel mese si ottobre, aveva ripreso con la formazione alle insegnanti delle scuole materne sui temi dell’ecologia integrale e dei cambiamenti climatici. Nel rispetto delle misure anti-covid, solo tre insegnanti hanno assistito alle sessione formativa e erano in programma altri incontri, sempre con un numero limitato di partecipanti, ma il lockdown ha nuovamente fermato ogni attività.

Grazie l coinvolgimento delle autorità locali, sono stati avviati alcuni studi e ricerche su come rendere ancora più sostenibili gli orti domestici, che rappresentano per le famiglie più povere una fonte di alimentazione biologica, ma anche un risparmio per l’economia domestica.

Le piantine destinate agli orti domiciliari, inizialmente, venivano distribuite in spessi sacchi di plastica, un’abitudine diffusa in Sri Lanka perché la plastica è più economica rispetto ad altri materiali. In realtà negli ultimi anni la popolazione ha iniziato a vedere gli effetti inquinanti della plastica e lungo le coste di Trincomalee non è difficile imbattersi in bottiglie o sacchetti.

Il LCEJ ha il sogno di creare una zona “plastic-free” per questo ha elaborato delle nuove linee guida per l’implementazione del Trincomalee Home Garden Projects (orti domiciliari). Il primo impegno  è di sostituite i sacchetti di plastica usati per le piantine con sacchi ecologici fatti in cotone e iuta riciclata. Queste borse saranno prodotte dal Centro di eco-cucito di Muthur, dove le sarte ricevono una formazione in sartoria, ma anche un’informativa sugli stili di vita, in modo da incoraggiarle ad un nuovo approccio verso l’ambiente. Nel Centro di Muthur si possono produrre circa trenta sacchi di iuta o cotone al mese, tutti fatti a mano, con grosse cuciture. Anche alcuni contadini della zona hanno mostrato interesse e già fatto degli ordini per i sacchi di iuta.

Nelle ultime settimane sono state distribuite piantine, sementi e terriccio a 25 famiglie.  Le famiglie incontrate avranno un orto ricco di verdure fresche con melanzane, pomodori, peperoni, fagiolini e cetrioli e potranno variare la loro alimentazione.

Non appena le misure restrittive saranno allentante, il Centro Loyola Ecologia e Giustizia ripartirà con una maggiore carica ed entusiasmo di prima, la responsabilità ecologica è comunitaria.

Sostieni anche tu il CLEJ con una donazione su https://bit.ly/2ZN2PuN, insieme ridurremo l’uso della plastica in Sri Lanka.

Condividi

Progetti correlati