Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Diritti fondamentali Prosegue l’opera di ricostruzione in Kerala
India,

Prosegue l’opera di ricostruzione in Kerala

Nell’Agosto 2018 il Kerela è stato colpito da una violenta alluvione che ha messo in ginocchio il paese, danneggiando gravemente l’economia, distruggendo case, scuole e raccolti, oltre ad aver causato più di 400 morti.

La rete Xavier si è immediatamente attivata per far arrivare alla Compagnia di Gesù della Provincia del Kerela i fondi per la ricostruzione, tra cui quelli raccolti dal MAGIS.

Francesca, in India da qualche mese per seguire i progetti Magis nel paese, è andata a vedere come sta procedendo l’opera di ricostruzione delle zone colpite dall’alluvione. Con il supporto del referente per l’Ufficio Sviluppo della provincia dei Gesuiti del Kerela (Provincial Development Officer), Dominy Mathew, è riuscita ad inviarci una fotografia della situazione, a nove mesi dal disastro.

I distretti colpiti dall’alluvione (Wayanad, Kazhidode, Mallapuram, Ernakulam, Kottayam, Alzppuzha e Idukki) sono stati raggruppati in 5 aree e per ognuna di esse è stato individuato un operatore responsabile del coordinamento degli interventi, del monitoraggio e della supervisione.

I beneficiari degli interventi sono stati individuati dietro indicazione dei parroci, dei gesuiti locali, ma anche in modo diretto dai coordinatori attraverso una ricerca sul campo e il passaparola. Si tratta soprattutto di individui e famiglie appartenenti a gruppi molto poveri (con uno salario di 3/4 Euro al giorno in media).

Le richieste di intervento sono state valutate da una commissione composta da tre gesuiti e quindi autorizzate dal Superiore Provinciale.

Sono tre le aree su cui si è deciso di intervenire: Educazione, Mezzi di sostentamento, Ristrutturazioni/Ricostruzioni. E questo è lo stato di attuazione di ognuna di esse:

Educazione: sono stati distribuiti fondi per pagare rette scolastiche e rette universitarie per l’anno accademico 2018/2019 a studenti le cui famiglie hanno perso tutto. Gli studenti universitari sostenuti sono 50 e gli studenti delle scuole sostenuti sono 150.

Mezzi di sostentamento: sono stati erogati fondi l’acquisto di mucche, capre, bufali, reti da pesca ecc.

Ristrutturazioni/ricostruzioni: I contributi per la ricostruzione o per la ristrutturazione delle case danneggiate vengono versati direttamente sul conto corrente del beneficiari a seguito della stima dei danni e sono soggetti a successive verifiche dell’effettiva realizzazione dei lavori.
Secondo le previsioni tutti i lavori dovrebbero terminare entro giugno 2019. La maggior delle case sono state ricostruite e tutti i lavori dovrebbero terminare entro l’arrivo dei monsoni.

 

Condividi

Progetti correlati