Jesuits News
MAGIS
Opera missionaria della Provincia Euro-Mediterranea dei gesuiti
MAGIS Diritti fondamentali Una nuova vita per i rifugiati Tamil
India,

Una nuova vita per i rifugiati Tamil

Tamil Nadu JRS

Sono ancora 60.109 i rifugiati Tamil dello Sri Lanka distribuiti nei 107 campi profughi in Tamil Nadu – India, dove vivono una battaglia quotidiana per la sopravvivenza, contro la povertà e contro lo stigma sociale, sopraffatti dall’incertezza causata da una condizione di apolidia. Questa situazione crea frustrazione e scoraggiamento soprattutto tra gli uomini che trovano nel consumo di alcool l’unico conforto. La dipendenza da alcool diventa un serio problema sia a livello di armonia ed equilibrio familiare, ma anche a livello sociale all’interno del campo profughi, dove aumentano le tensioni e si accentuano i disagi della convivenza.

Per dare una risposta a questa piaga che affligge i rifugiati, il MAGIS supporta dal 2018 il Jesuit Refugees Service (JRS) in India che, con interventi specifici, fornisce supporto socio-psicologico e garantisce dei percorsi di disintossicazione in centri specializzati per i rifugiati. Convincere i rifugiati a seguire dei programmi di disintossicazione non è semplice, molte sono le sfide da affrontare e le reticenze da vincere; il lavoro paziente e la dedizione dello staff del JRS sono fondamentali per aiutare i rifugiati Tamil a ricostruirsi una vita, a ritrovare la dignità perduta e mettere nuove basi per il futuro.

Fino ad oggi 82 rifugiati che vivono in diversi campi profughi, si sono sottoposti volontariamente a trattamenti di disintossicazione da dipendenza alcoolica, tra questi 68 hanno completato con successo il percorso riuscendo a guarire completamente dall’alcolismo, mentre i restanti continuano ad aver bisogno di supporto nel loro cammino di riabilitazione e per questo frequentano regolarmente i gruppi degli Alcolisti Anonimi (AA) e seguono incontri informativi sulle problematiche correlate alle dipendenze da alcool che gli operatori JRS organizzano nei campi profughi.

La vita di chi ha superato la dipendenza è cambiata nei diversi aspetti: le relazioni intra-familiari sono notevolmente migliorate, gli ex alcolisti dedicano molto più tempo alla famiglia e ai figli i quali, a loro volta, hanno riacquistato fiducia nella figura paterna ed una maggiore serenità personale che si manifesta anche nel buon andamento scolastico e nelle relazioni tra pari. Le liti familiari sono diminuite, gli uomini adesso fanno scelte e prendono decisioni riguardanti la famiglia in accordo con le mogli, cercando il loro appoggio ed il loro consenso; le famiglie degli ex-alcoolisti hanno ritrovato quell’armonia e stabilità che sembrava perduta. La situazione economica è migliorata, più equilibrata, poiché se prima il salario veniva speso per l’acquisto di alcool ora viene utilizzato esclusivamente per i bisogni comuni. Chi è riuscito a sconfiggere la dipendenza da alcool ha riconquistato la stima degli amici e dei parenti, ma è anche diventato un modello per i giovani ed i meno giovani che vorrebbero affrontare il problema della dipendenza da alcool.

Il percorso intrapreso per aiutare i rifugiati Tamil ad uscire dalla dipendenza da alcool è stato molto impegnativo, ma grazie al supporto dei donatori del MAGIS, il JRS India è riuscito a ricreare situazioni di serenità ed armonia all’interno di 82 nuclei familiari ma anche all’interno dei campi profughi dove queste famiglie  vivono. Grazie a tanti donatori  siamo riusciti a ridare una nuova vista ai rifugiati in Tamil Nadu.

 

 

 

Condividi

Progetti correlati